Copy
I temi più caldi del marketing e della distribuzione visti dalla parte degli operatori dell'ospitalità.
Officina Turistica

#Turismo #Italia il silenzio degli incoscienti!

"Ci siamo lasciati che aspettavamo un decreto. Adesso non sappiamo cosa aspettarci"



Nell'ultima newsletter ci siamo lasciati con la preoccupazione e l'attesa disillusa di un decreto che non solo non è arrivato ma è finito sotto la slavina che ha travolto il governo Letta.

Era normale riporre nel nuovo governo speranze e visione costruttiva. Il ritmo dato da Renzi alla nuova compagine è stata una buona prima impressione. Ma cosa è cambiato per il turismo? Assai poco. il turismo resta uno spazio indefinito e residuale, mischiato con la "Cultura" - un altro malato cronico italiano. Metti insieme due malati e non è che tiri fuori uno che sta bene. Pompei crolla e il turismo pure!

Il mese scorso Bray fotografava le mura di Volterra crollate sotto un acquazzone più forte del solito ma neanche così pesante. Oggi Pompei continua crollare. L'Italia è un paese stabile, anche nel crollare.

Non ci sono più parole per descrivere la situazione del turismo in Italia. Ho provato a cercarle con Wordle, un software che restituisce una tag cloud dando spessore e grandezza alle parole a seconda del loro utilizzo. Quella nuvola che vedete sopra sono tutte le parole usate nelle pagine di wikipedia dedicate al Ministro Franceschini e alle sottosegretarie Borletti e Barracciu. "Turismo" è piccolo a sinistra sopra le parole "Democratico" e "Attività". L'avete visto? 

Anche se ripetete il gioco con le prime dichiarazioni dei tre, la parola turismo è sempre piccola, troppo piccola. Cito una mia cara amica che per giustificare le scelte del premier mi ha detto: sono gli altri ministeri, quelli del lavoro, dell'economia, dello sviluppo che daranno al turismo nuova linfa, più del MIBACT stesso. Si, va bene ma restano comunque molto imbarazzanti le nomine dei tre. Tra le altre cose non so se ancora l'ultima nominata, la Barracciu, sia consapevole o meno se ha la delega al turismo, cosa quasi automatica visto che alla Borletti pare sia stata rinnovata quella della cultura.

A questo punto non so se è meglio aspettarsi qualche mossa oppure prepararsi a sorbire le solite frasi fatte: il turismo e la cultura sono il nostro petrolio, abbiamo il paese con più bellezze artistiche del mondo, da noi si mangia meglio che altrove, il nostro patrimonio ce lo invidiano tutti.

Ecco, quello che mi impressiona è il valore espresso dall'Italia che resta, seppur in calo, uno dei brand più potenti al mondo, nonostante il silenzio degli incoscienti ai quali mi va di dare un solo consiglio: state zitti che forse è meglio.

Robi Veltroni

Non credo agli incontri casuali ecco un po' d'appuntamenti

Ecco dove ci possiamo trovare questo mese:

Per tutto marzo in Maremma ci sarà un percorso formativo curato dall'APS Maremmans e rivolto agli associati che vogliono aggiornarsi su turismo e nuove tecnologie.

Dal 21 al 23 marzo ci sarà a  Cesena il Web Economy Festival, cercherò di accaparrarmi un posto in prima fila, ho potuto sbirciare il programma e vi posso solo dire che la parte dedicata al turismo è qualcosa di supersonico che solo le menti di Rodolfo Baggio, Luca De Biase e Giuseppe Giaccardi potevano mettere assieme.

Dal 25 al 26 marzo la prima tappa di San Vincenzo destinazione 2.0, ci saranno Rodolfo Baggio, Francesco Tapinassi e altre sorprese interessanti in due giorni di convegno tra turismo e internet.

Dal 27 al 30 marzo sarò al primo ShortMaster dedicato all'HIS: Hotel Internet Specialist.

Poi inizia la stagione del venditore di camere, ci sentiremo più di rado ma avremo sempre un sacco di occasioni per incontrarci, magari qua.

Se ci siete fate un fischio!


#cosebelle


Ci sono delle cose che mi preme farvi notare: il bel momento della pagina Facebook di Italia.it che, nel panorama poco felice del turismo italiano, sta cercando di emergere come esempio di buone pratiche a basso impatto di costi, figurarsi se ci fosse spesa qualche risorsa dove potrebbe arrivare. La pagina è tra le prime della classe e ambisce a entrare nelle prime dieci del turismo UE entro fine anno. Che c'è ancora un mondo di turismo fuori dalla rete e che non ce lo dobbiamo mai dimenticare. Piccolo è bello e può destagionalizzare: ecco cosa succede in Maremma, precisamente a Massa Marittima col Novembre Grosso. Ultima cosa bella, la nuova campagna di video interattivi della Gran Bretagna che ci invita tutti. Ci sentiamo tra un mese!


 
Copyright © 2014 Officina Turistica, All rights reserved.
in collaborazione con:
 
Email Marketing Powered by Mailchimp