Copy

NEWSLETTER  APRILE 2019

Desk Europeo

Europa

Confprofessioni, missione a Bucarest

La voce delle libere professioni in Romania in occasione del semestre di Presidenza dell’UE

...continua a leggere


CONDIVIDI
TWEET
INOLTRA A...

Economia e Lavoro

InvestEU, PE approva la spinta per crescita e occupazione

PE propone maggiore attenzione alla protezione del clima e all’occupazione

Con l’accordo provvisorio sul nuovo programma dell'UE a sostegno degli investimenti, il PE intende migliorare la proposta della Commissione aumentando la garanzia UE da 38 miliardi di euro a 40,8 miliardi di euro, per innescare 698 miliardi di euro di investimenti (la Commissione punta a 650 miliardi di euro). Nelle trattative hanno concordato obiettivi più chiari e nuovi, come per l'occupazione, che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi dell'accordo di Parigi sul clima e della coesione economica, territoriale e sociale.

Maggiori informazioni

Economia e Lavoro

CE, Comunicazione sulle clausole passerella nella politica sociale

Obiettivo:  rendere più efficiente il processo decisionale in ambito sociale a livello dell'UE

Con questa comunicazione la Commissione avvia un dibattito su un maggiore ricorso al voto a maggioranza qualificata in materia di politica sociale di modo che il processo decisionale negli ambiti di competenza dell'UE sia più tempestivo, flessibile ed efficiente. I trattati dell'UE prevedono questa possibilità in diversi settori specifici attraverso le cosiddette "clausole passerella" che, in determinate circostanze, consentono il passaggio dal voto all'unanimità al voto a maggioranza qualificata.

Maggiori informazioni

Economia e Lavoro

Applicazione della fatturazione elettronica per gli appalti pubblici

La norma si applicherà in primo luogo alle amministrazioni pubbliche a livello nazionale

Basata sulla Direttiva sulla fatturazione elettronica negli appalti pubblici, la norma sulla fatturazione elettronica fa parte della strategia per il Mercato Unico Digitale. Contribuirà a garantire il trattamento tempestivo e automatico delle fatture e dei pagamenti elettronici delle imprese, faciliterà la gestione dei contratti delle imprese presenti in tutti gli Stati membri e accrescerà l'attrattiva delle imprese che si occupano di appalti pubblici.

Maggiori informazioni

Diritto e giustizia

Protezione dei consumatori, il PE approva le nuove norme

La nuova legge aggiorna i diritti dei consumatori per l'era di Internet

Il Parlamento europeo approva la nuova normativa che riavvia i diritti dei consumatori proponendo maggiori protezioni e responsabilizzando i consumatori. La Commissione IMCO approva le nuove regole di trasparenza per classifiche online e recensioni, le disposizioni che chiariscono come trattare la doppia qualità dei prodotti, l'ammontare massimo applicabile in caso di infrazioni ad almeno il 4% del fatturato annuale nel precedente esercizio finanziario.

Maggiori informazioni


Diritto e giustizia

“Legiferare meglio” al centro del processo decisionale dell'UE

La CE fa il bilancio dell’iniziativa che garantisce maggiore apertura, trasparenza e affidabilità

La valutazione dell'agenda "Legiferare meglio" (iniziativa avviata nel 2015) ha determinato chiari risultati: con l'agenda "legiferare meglio" l'UE ha migliorato il processo di formazione delle politiche. È percepita in modo diffuso l'esigenza di mantenere la qualità della legislazione come parte integrante delle procedure di lavoro della Commissione, per consolidare questa cultura istituzionale e mantenerla nel tempo, migliorandola ulteriormente.

Maggiori informazioni

Ambiente e territorio

Riesaminata l’attuazione delle politiche ambientali

La CE sostiene l’applicazione delle norme ambientali dell'UE per tutelare i cittadini

La Commissione europea pubblica un riesame delle norme ambientali dell’UE. Il pacchetto si compone di 28 relazioni per paese, che illustrano lo stato di avanzamento dell'attuazione del diritto ambientale dell'UE nonché le opportunità di miglioramento in ciascuno Stato membro, e di una comunicazione, che trae le conclusioni e definisce le tendenze comuni a livello dell'UE, nonché raccomandazioni indirizzate a tutti gli Stati membri con le principali azioni prioritarie per progredire in tal senso.

Maggiori informazioni

Ambiente e territorio

L’UE investe nello sviluppo della banda larga veloce in Italia

Parte del "Piano digitale italiano, mira soprattutto alle "aree bianche"

Nel contesto della politica di coesione, la Commissione ha adottato un progetto del valore di oltre 573 milioni di fondi UE per sostenere lo sviluppo della banda larga rapida in Italia. Il finanziamento dell'UE, che copre il 60% dei costi ammissibili del progetto, contribuirà a portare l'accesso veloce a Internet in aree in cui non è al momento disponibile e interesserà oltre 7 000 comuni italiani, per un totale di 12,5 milioni di abitanti, e quasi 1 milione di imprese.

Maggiori informazioni

Sanità e salute

Consiglio UE, riunione informale dei ministri della sanità dell'UE

Un confronto per migliorare la qualità dei servizi e dell'assistenza sanitaria per i pazienti europei

I Ministri della sanità dell’UE sono stati invitati a uno scambio di opinioni sulle azioni intraprese a livello nazionale in merito l'accesso a medicinali innovativi e costosi, con la possibilità che alcune di tali azioni possano essere attuate a livello UE, nonché l'individuazione delle possibilità di garantire l'accesso alle cure nel periodo di tempo tra il rilascio dell'autorizzazione all'immissione in commercio, l'effettivo collocamento sul mercato e la decisione di rimborsare il prodotto in tale Stato membro.

Maggiori informazioni

 

Sanità e salute

Sistemi sanitari nell'UE, approcci attuali e opportunità di miglioramento

Il rapporto della CE su strumenti e metodologie per valutare l'efficienza dei servizi di assistenza sanitaria

I sistemi sanitari nazionali in Europa si trovano sempre più ad avere a che fare con la complessa sfida di conciliare la crescente domanda di servizi sanitari con le risorse disponibili. Allo stesso tempo, sta emergendo un consenso tra i ricercatori sul fatto che fino al 20% delle spese correnti nei moderni sistemi di assistenza sanitaria possono essere classificati come inefficaci o dispendiosi.

Maggiori informazioni


Altre News

CE, rapporto sulle misure a sostegno dei disoccupati a lunga durata

Persistono discrepanze nei tassi di disoccupazione tra gli Stati membri

Il rapporto mostra come gli Stati membri dell'UE abbiano messo in atto una serie di misure per sostenere i disoccupati di lunga durata. Con l’adozione della Raccomandazione della CE, il numero di disoccupati di lunga durata è diminuito di oltre 2,5 milioni. Con il 6,5%, il tasso di disoccupazione complessivo dell'UE oggi è al livello più basso mai registrato, ma vi sono discrepanze nei tassi di disoccupazione e nelle quote di disoccupati di lungo periodo tra gli Stati membri.

Maggiori informazioni

Altre News

La CE sostiene la mobilità di circa 500 artisti in tutta l’Unione europea

Navracsics, “Il progetto da slancio al settore e all'economia dell'UE”

Il progetto pilota i-Portunus, finanziato dalla Commissione europea, lancia i primi tre inviti a presentare proposte che permetteranno agli artisti di lavorare in un altro paese dell'UE per un periodo compreso tra i 15 e gli 85 giorni. Dotato di un milione di euro, il progetto sosterrà la mobilità di circa 500 artisti, al fine di stabilire o consolidare le collaborazioni e creare nuove opere.

Maggiori informazioni

 


Altre News

Piano Juncker, circa € 393 miliardi di investimenti mobilitati in tutta Europa

Le piccole e medie imprese tra i maggiori beneficiari

Dai dati di aprile della Banca europea per gli investimenti (BEI) emerge che il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), fulcro del piano Juncker, ha mobilitato circa 393 miliardi in investimenti. Il Fondo europeo per gli investimenti ha approvato 554 accordi di finanziamento per le piccole e medie imprese, per un valore di 19 miliardi di euro, che dovrebbero generare 146 miliardi di euro di investimenti supplementari di cui beneficeranno 945.000 imprese.

Maggiori informazioni

 

Consultazione

Parità di genere nell'UE nella fase attuale e priorità future

La CE chiede il contributo a associazioni professionali e di categoria, sindacati e associazioni sindacali

Lanciata l’8 marzo, la consultazione vuole raccogliere opinioni sulla parità di genere nell'UE nella fase attuale e sulle priorità future. I contributi ricevuti aiuteranno la prossima Commissione a stabilire le priorità politiche in materia di parità di genere. Sarà possibile partecipare alla consultazione fino al 31 maggio.

Per partecipare alla consultazione

 

 


Opportunità di lavoro

Commissione europea

Agenti contrattuali in ambito legale. Requisiti: livello C1 in una delle lingue ufficiali dell’UE e livello B2 in inglese, francese o tedesco; essere in possesso di una laurea triennale. Sede: Bruxelles (Belgio) e Lussemburgo (Lussemburgo). Contratto a tempo determinato. Nessuna scadenza.

Maggiori informazioni
 

Agenti contrattuali, Affari politici/politiche dell'UE. Contratto a tempo determinato. Sede:  Bruxelles (Belgio) e Lussemburgo (Lussemburgo). Nessuna scadenza.

Maggiori informazioni

Copyright © 2019 Confprofessioni, All rights reserved.

Non visualizzi correttamente questa e-mail? Aprila in un browser

In ottemperanza alla Legge 196/2003 e al Regolamento (UE) 679/2016, per la tutela delle persone e di altri soggetti, rispetto al trattamento dei dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio.
Per non ricevere più le nostre newsletter e per la cancellazione o modifica dei Suoi dati dovrà cliccare i links "disiscriviti dalla lista" e/o "aggiorna l'iscrizione".