Copy
Sabato 23 Giugno 2012
News On Line - Anno II numero 12
Responsabile Stefano Bagnasco

Il nuovo Direttivo 2012/2013

Luciano Sardo Sutera è il nuovo presidente


Silvio Penno e Marta Ferrero lo affiancheranno rispettivamente come primo e secondo vice

Giugno. Manca oramai veramente poco al termine di questo anno sociale 2011/2012 che ha visto il raggiungimento degli obiettivi che, all’interno di un programma quinquennale condiviso, ci eravamo prefissati fin dallo scorso anno.  Gestione dei soci, realizzazione dei service approvati, relatori importanti per gli argomenti trattatti, una sempre maggiore interazione con il territorio partecipando attivamente al benessere civile, culturale, sociale e morale della comunità. Insomma abbiamo provato a fare i Lions! E la nuova squadra è pronta a partire fin da subito per continuare il programma. Il nuovo presidente sarà Luciano Sardo Sutera, affermato commercialista astigiano, che sarà affiancato da Silvio e Marta, nel rispettivo ruolo di primo e secondo vice. E poi largo ai nuovi ingressi che devono integrarsi con il gruppo e fornire illoro apporto di idee e di innovazione nella continuità del programma. Allora spazio a Marco Maggiora come tesorie, Claudia PAscale nel riolo di censore e Antonio Moscato (già presidente nel suo precedente club) e Simone Drago quali nuovi consiglieri ad affiancare Mauro "Maurino" Imbrenda e Savino Di Bari. Grazia Orecchia, segretario "pesante" e Stefano Bagnasco a servizio del suo presidente come cerimoniere. Dimenticavo: i conti li controlla Maurizio Marello. Noi siamo pronti alle sfide del prossimo anno: vi aspettiamo!.


L'Editoriale

Nuovi soci? Il Primo club in Europa è Italiano...


Programmazione startegica e tattica? Strumenti validi anche per la nostra associazione

Il Lions Club Asti Alfieri è stato premiato a livello internazionale come il primo nell’area costituzionale di competenza (IV -Europa) nel programma incremento soci 2010/2011*. Considerando che, come ricorda l’Immediato Past Presidente Internazionale Sid L. Scruggs III nella sua comunicazione di dicembre, solo 21 club al mondo ricevono questo riconoscimento, possiamo a ragione esserne orgogliosi e con noi i Lions Italiani! Il riconoscimento arriva in quello che è sicuramente un momento particolare in cui a livello nazionale stiamo assistendo ad una forte e preannunciata contrazione degli iscritti, ma può e deve essere di aiuto e di sprone perché dimostra che è possibile contrastare questo fenomeno. Abbiamo professionalità e competenze per poter agire creando quelle corrette situazioni che, avendo influenza con il mondo esterno, ci conducono a conseguire risultati tangibili e riconoscibili. Stiamo parlando dell’applicazione di una pianificazione strategica all’interno del club, quale unità fondante del LCI, intendendola e condividendola come processo di pianificazione attraverso il quale abbiamo fissato gli obbiettivi del sistema (club), indicato le regole (statuti, codici, finalità, ecc.),  i mezzi , gli strumenti  e le azioni per raggiungerli poi in una prospettiva temporale di medio/lungo periodo. Mezzi , strumenti  e azioni per raggiungerli sono già a disposizione: basta prenderli, e semplicemente adattandoli alle sfumature territoriali del club, usarli. Non dimentichiamoci anche i riconoscimenti che giustamente devono premiare l’impegno dei singoli soci, motivandoli ad essere parte attiva del processo. Certo, si potrebbe pensare che parlare di strategia e di pianificazione sia snaturare l’associazione, ma se ci fermiamo solo un attimo a riflettere sui verbi che vengono utilizzati nella descrizione delle finalità del LCI (organizzare, coordinare, promuovere, incoraggiare…) questi stessi prevedono una elevata e sofisticata “programmazione” il cui “obiettivo”, indicato nella nostra vision e nella nostra mission, è quello di “essere leader mondiali…” e “dare modo ai volontari di servire… rispondere… promuovere… favorire…” tramite l’unità basilare dell’associazione che sono i Lions Club. Tutto questo non solo per l’incremento soci “di qualità”  ma anche per qualsiasi altra attività del club che rientri nelle finalità e negli scopi del lionismo. Un “modus operandi” che sta continuando, che ha dato e da dei risultati  tangibili, senza eliminare l'incertezza sul futuro, ma rendendo la gestione più coordinata e razionale!
* (23 nuovi soci corrispondenti a +100% esclusi gli onorari)
Per Aspera Ad Astra!

Il resoconto di Maggio/Giugno

Charter Night e ritorno di gemellaggio con il Santa Croce senza dimenticare il progetto "Lions Insieme"


Cosa abbiamo fatto e cosa dobbiamo ancora fare

A maggio abbiamo festeggiato la nostra settima charter con i gemelli del LC Santa Croce con i quali siamo andati alla scoperta del territorio astigiano ed in particolare abbiamo visitato le cantine Gancia al mattino, pranzato in un agriturismo del logo per poi vedere al pomeriggio la Cripta di Sant?Anastasio di epoca romana e la Mostra sugli Etruschi a Palazzo Mazetti. Potete come sempre vedere le foto della giornata cliccando quì. Altro evento importante è stato quello del 22 giugno nella piazza interna dell'ospedale di Asti quando abbiamo festeggiato, per il  terzo anno consecutivo, il service in cui il Lions Club ha assicurato la presenza dello psicologo alla Diabetologia del Massaia, ospedale di Asti. Questa figura specialistica è parte integrante del team (composto anche dal diabetologo, il podologo, l’infermiere) che accoglie il paziente in reparto e lo accompagna nel percorso di cura. Per chi reagisce con depressione e rabbia al diabete, o nega il proprio disagio, l’aiuto psicologico si rivela prezioso: in Diabetologia, uno dei pochi reparti di ospedali italiani ad assicurare costantemente la presenza di questo specialista, la scommessa è iniziata nel 2003 per poi proseguire fino a oggi anche grazie al contributo di soggetti esterni. Il bilancio del lavoro che è stato possibile svolgere con l’apporto del Lions Club sotto al titolo: “L’accoglienza psicologica del paziente diabetico: la promozione di un approccio terapeutico integrato per aiutare la persona a prendersi cura di sé”.In apertura, saluto delle autorità (l’Asl AT rappresentata dal direttore sanitario del Massaia, Roberto Gerbi), dei rappresentanti Lions nella persona del Presidente di Zona Stefano Bagnasco e del Presidenti dei Club Nicola Trinchero, Alfredo Ciceco, Edi Razzano, Francesco Scrimaglio, Pierluigi Lunati e di Ezio Labaguer, a capo di S.O.S. Diabete e referente regionale dell’Associazione nazionale diabetici. Successivamente il primario Luigi Gentile ha parlato di “Costruzione del team multidisciplinare in risposta alla complessità della cura della persona con diabete”, mentre la psicologa Alessandra Porzio ha esposto i risultati della propria attività resa possibile dal Lions. Intorno alle 21,30 la conversazione si è allargata agli interventi del pubblico, pazienti compresi. Al progetto di integrazione del team multispecialistico con la figura della psicologa partecipano, il Distretto Lios 108 IA/3 con Lions Club Asti Alfieri, Asti Host, Costigliole d’Asti, Cocconato-Montiglio-Basso Monferrato e Nizza-Canelli. Alcuni pazienti hanno voluto sottoscrivere alcune loro sensazioni ed impressioni sul risultato dell'iniziativa. Riportiamo, con le dovute autorizzzioni, quella di Gina che racchiude da sola quanto di buono e di valido si possa fare come service "La tranquillità me l’ha data la psicologa della Diabetologia. Al primo incontro ero quella con la sedia più in fondo. Mi sentivo a disagio (“non sono mica pazza…”). Invece la psicologa mi ha fatto un gran bene. Al colloquio individuale ho parlato, parlato, parlato. Lei mi ha aiutato a capire. Gina". Anche in questo caso le immagini possono essere viste qui'

Cosa facciamo a Giugno/Luglio...

Passaggio delle consegne e presentazione del nuovo anno sociale e poi il...rompete le righe ufficiale


Anche se in reatà continuiamo a frequentarci e ad incontrarci...

Passaggio delle consegne il prossimo 28 giugno insieme ai nostri Leo. Apereciena nel giardino dell'Hotel Hasta (ospitò alcune nazionali in ritiro tra cui il Brasile per iMondiali di calcio di Italia '90) e serata all'insegna dell'allegria e del divertimento. Come cita l'invito è di rigore l'abito informale. Vi aspettiamo. Poi passiamo al nuovo anno sociale ed il 12 luglio ci sarà la presentazione del programma del prossimo anno e della squadra che lo metterà in atto. Dove? l'idea è quella della nuova sala della Biblioteca...rimarrete stupiti!.

Gli appuntamenti di Luglio...

1
2
3
4

5
6
7
8
9
0
1
2
3
4
5
6
7
8
9
0
1
2
3
4



Il LC Asti Alfieri per il suo Territorio

Palazzo Mazzetti


La sede della Pinacoteca Civica ospita una importante mostra sugli Etruschi in collaborazione con i Musei Vaticani...












clicca sull'immagiine per visualizzare le informazioni



Gli Amici che collaborano con noi...

 

Copyright © 2012 Lions Club Asti Alfieri - District 108Ia3 - Italy, All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp