Copy

#COPASIR: COSE TRA AMICI
Buona Domenica 🌈 La legge non è uguale per tutti, per qualcuno è più uguale. La Presidenza del COPASIR dovrebbe passare a Fratelli d’Italia, per legge. Ma per i partiti di maggioranza, gruppi media e soprattutto, per i Presidenti di Camera e Senato la legge si interpreta, per gli amici. La Democrazia è minacciata, ancora una volta. 

IL GRAFICO DELLA SETTIMANA: i ricchi del futuro prossimo, tante sorprese >>>

RECENT THOUGHTS: tutte le ultime pubblicazioni, interventi ed interviste  >>>

Buona Settimana da Milano,
Paga
DATA FOR THOUGHTS
LA RICCHEZZA - I Ricchi del Futuro (Kn ight Frank2021)  >>>
COPASIR: COSE TRA AMICI - La vita istituzionale è regolata dalla legge o dalle interpretazioni di legulei in nome di amicizie di potere senza riscontri legali? Il Liberale Giolitti sosteneva che “per i nemici le leggi si applicano, per gli amici si interpretano”. 

Dopo oltre un secolo si auspica che non sia più così. Invece lo è, e lo dimostra la vicenda imbarazzante del COPASIR (Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica).

COSA SUCCEDE?   Per legge, la Presidenza del Comitato spetta ad un rappresentante dell’Opposizione. Il Presidente in carica è un rappresentante della Lega che era  infatti, all’opposizione, ma che adesso è al Governo. Dovrebbe quindi essersi già dimesso per farsi sostituire da un rappresentante parlamentare di Fratelli d’Italia, l’unico partito rimasto all'opposizione. Non si dimette, trovando il sostegno del suo partito, di molti parlamentari e forze politiche, compresi i due Presidenti di Camera e Senato, oltre che dei soliti media al servizio dei gruppi di potere. 
  • All’epoca del Conte I il Presidente COPASIR era del PD all’opposizione. 
  • Con il Conte 2 (PD al governo e Lega all’opposizione) il Presidente è passato alla Lega.
  • Con Draghi, Lega e PD sono al Governo, insieme a tutti gli altri, tranne Fratelli d’Italia, cui spetterebbe la Presidenza. 
IL GOVERNO DELLA LEGGE   La Presidenza del COPASIR è regolata dalla legge 124 del 2007.
  • L’art.30 istituisce il COPASIR quale garanzia. Il comma 1 stabilisce che è “composto da cinque deputati e cinque senatori, nominati (…) dai Presidenti dei due rami del Parlamento in proporzione al numero dei componenti dei gruppi parlamentari, garantendo comunque la rappresentanza paritaria della maggioranza e delle opposizioni”. I commi 2 e 2bis specificano i compiti del Comitato. Il comma 3 stabilisce che “Il presidente è eletto tra i componenti appartenenti ai gruppi di opposizione”. 
LA LEGGE DEL GOVERNO   È grave che i parlamentari violino la legge, ma è gravissimo che lo facciano anche i due Presidenti di Camera e Senato 
  • con una lettera in cui affermano che “i presidenti degli organi parlamentari non possono essere oggetto di revoca” e che ” non sussistono i presupposti giuridici per un intervento di tipo autoritativo delle presidenze delle camere”; e che “allo stato attuale il comitato può operare nella pienezza delle sue funzioni”. 
  • La giustificazione  di tale assurdità sarebbe che il requisito per cui “il presidente del comitato va eletto tra i gruppi di opposizione, è collocato  al momento della formazione del comitato”  e che non c’è alcuna ipotesi di decadenza dalla carica del presidente”. 
NE CONSEGUE CHE   il criterio garantista della legge non varrebbe per l’intera legislatura ed un’ampia maggioranza potrebbe agire come vuole. Così sostiene il Presidente del Senato, nonché Avvocato di professione, e aspirante Presidente della Repubblica. 
La Lega adduce un’altra scusa, che si rifà al passato. Allora il Presidente D’Alema si dimise da Presidente Copasir, essendo il Pd entrato in maggioranza. Ma il Popolo della Libertà, per un gioco di poltrone convinse la Lega a lasciare D’Alema. Ci fu un accordo che nella circostanza odierna non c’è. 

COSA FARE?   La questione si deve risolvere in base alla legge e non secondo i sofismi di chi pratica l’ironico aforisma di Giolitti. Intanto la Presidente Casellati ha dimostrato ancora ­– dopo l’inerzia verso il lobbismo continuo del Sen. Renzi – di non avere la mentalità equilibrata e rigorosa necessaria per  aspirare alla Presidenza della Repubblica. 
Tweet Tweet
Share Share
Forward Forward
Share Share
JOIN THE CLUB
Copyright © 2021 Pietro Paganini, All rights reserved.

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp