Newsletter dicembre 2020
View this email in your browser

Auguri per un 2021 ricco di buone notizie 

L'anno che sta finendo ci ha lasciti tramortiti, ma le campagne per i diritti umani e il benessere di tutti e del pianeta sono continuate e continueranno, con il vostro aiuto e con i nostri autori, per un'editoria di qualità e sempre attuale.

Vi presentiamo i nuovi titoli pubblicati da Multimage e la campagna di crowdfounding per la realizzazione del meraviglioso Atlante dell'Uranio, che continua su Produzioni dal basso. Grazie a quanti hanno già contribuito!
l'acquerello di copertina è del nostro collaboratore grafico Simone Casu (www.relaxart.it)

VOLTI DAL FUTURO
Immagini e visioni oltre la quarantena
13 autori
Illustrazioni di Manuela Barbaro
Il tredici è un numero karmico, incarna il disordine e indica un momento in cui c’è una rottura dell’armonia, si interrompe la ciclicità e si rende necessaria una trasformazione radicale.
Tredici autori, riuniti in un momento di crisi sociale e personale, scommettono sulla rinascita e la costruzione di un futuro migliore.
ALLA FACCIA DEL PAZZO
Di Antonio Procentese e Virginia Capuano

Alla faccia del Pazzo: un romanzo biografico per la Crescita Personale.

Nel gennaio del 2020 l’Umanità ha iniziato a vivere l’incubo della grande pandemia da Corona Virus.
Sette anni prima, nel gennaio del 2013, un altro ‘virus’ altrettanto aggressivo faceva il suo ingresso nella mia storia personale.
I due eventi sono collegati da un filo rosso di cui s’intesse la trama di questo racconto.

IL GIORNO DI OGGI È TUO
DI PIETRO POSILLICO
Per aiutare un amica in difficoltà, le racconta una storia vera che arriva dal passato; due adolescenti in attesa di un figlio affrontano una situazione che cambierà la loro vita e quella delle loro famiglie. 
Le due storie si incrociano nello stesso scenario di una cittadina in Honduras.

Campagna di Crowdfounding Atlante dell’Uranio - Dati e fatti sulla materia prima dell’era nucleare

Il Progetto

Traduzione e aggiornamento di Uranium Atlas: Data and Facts about the Raw Material of the Atomic Age; il crowfunding copre le spese vive per la realizzazione della prima edizione dell'opera, stimolando la diffusione oltre la cerchia degli esperti di un fondamentale documento per la lotta antinucleare sia civile che militare. Traduzione di Alessandro Michelucci.

L'edizione italiana, con gli ultimi aggiornamenti disponibili, sarà arricchita di una sezione originale sulla situazione del nucleare in Italia scritta da Angelo Baracca, studioso, militante e saggista esperto di questioni nucleari. 

Data prevista di pubblicazione: primavera 2021

 Guarda il video promozionale
 https://www.youtube.com/watch?v=_YTwdEA0K5c&feature=youtu.be


Cosa è 
Atlante dell’Uranio - Dati e fatti sulla materia prima dell’era nucleare

Versione aggiornata dell’edizione tedesca pubblicata nel 2019, l’atlante mostra il fitto intreccio di legami politici, economici e militari che stanno dietro l’estrazione di uranio, materia prima dell’era nucleare, senza dimenticare le spaventose conseguenze ambientali e umane che questa logica suicida porta con sé.

L’uranio è stato estratto dalla terra dagli anni ‘30, prima nella colonia belga del Congo, poi per decenni in Sud Africa e oggi in Namibia e Niger. L’uranio è nelle centrali nucleari, nelle bombe atomiche e nei proiettili.

L’Atlante dell’Uranio è un progetto di cooperazione ed è pubblicato congiuntamente da Le Monde diplomatique, la Nuclear Free Future Foundation, la Rosa-Luxemburg-Stiftung, Beyond Nuclear, Takoma Park (MD) - International Physicians for the Prevention of Nuclear War e il Bund für Umwelt und Naturschutz Deutschland.

A CHI SERVE

Oggi più che mai, chi si batte per la difesa dei popoli indigeni e dell’ambiente deve disporre di argomentazioni solide, di cognizioni tecniche e scientifiche superiori alla media, di cifre, dati e altri dettagli che gli permettano di affrontare questi temi in modo credibile e convincente. L’atlante è uno degli strumenti necessari per chi vuole andare in questa direzione.
La battaglia antinucleare non è un ricordo sbiadito degli anni Settanta, ma è valida oggi più che mai. A patto che venga aggiornata con cognizioni scientifiche precise e che si basi sulla volontà concreta di costruire un’alternativa a questo modello di sviluppo.
Vale la pena di sottolineare che i popoli indigeni – dalla Micronesia al Sahara, dalla Polinesia agli Stati Uniti – sono stati quelli più gravemente colpiti, come attestano disfunzioni e malattie ereditarie di vario tipo.

Come partecipare:
vai su https://www.produzionidalbasso.com/project/atlante-dell-uranio/
Come ADERENTE: con 10 euro avrai una copia a prezzo scontato
Come DIFFUSORE: contribuisci con 50 euro e avrai 2 libri e lo sconto del 20% sugli ordini successivi
Come SOSTENITORE: 100 euro per avere 5 libri, la citazione nel volume e lo sconto del 30% sugli ordini successivi.
Come PROMOTORE: 300 euro per avere 10 copie, il logo sul libro e lo sconto del 50% sugli ordini siccessivi.
Tutte le modalità sono per singoli, associazioni, comitati, gruppi.

Il sito di Nuclear free futurehttp://nuclear-free.com/uranium-atlas.html

Minaccia permanente nel mondo
Numero delle testate nucleari nel mondo per paese
Colpiti gli organi, il cervello, il feto e le ossa
Gli effetti dell'uranio, torio, radon e polonio sul corpo
Affondati nel mare
Scorie nucleari disperse negli oceani in terabecquerel
Uranio nel mondo
Materiale grezzo estratto nelle nazioni tra il 1940 e 2018 in tonnellate

Ebooks

Molti dei nostri titolo sono disponibili in formato E-pub e sono acquistabili dalla piattaforma Bookrepubblic 

Website
Facebook
Twitter
Email
Copyright © 2020 Multimage, All rights reserved.

Informativa sulla privacy
Caro amico, Abbiamo aggiornato le nostre politiche sulla privacy in accordo con il Regolamento generale sulla protezione dei dati personali (GDPR - UE 2016/679) in vigore dal 25 Maggio 2018.
Secondo le nuove disposizioni, siamo autorizzati ad utilizzare i dati personali soltanto previa autorizzazione. Se vuoi continuare a ricevere la newsletter non devi fare niente, se al contrario desideri cancellarti puoi farlo autonomamente cliccando il link.
Vogliamo sottolineare, comunque, che i dati in nostro possesso sono utilizzati esclusivamente per l’invio della newsletter e per gli aggiornamenti relativi alla nostra attività; sono archiviati in modo sicuro e in nessun caso e per nessun motivo vengono divulgati a terzi.

You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp