View this email in your browser

Novità di settembre

Nuove uscite e grandi progetti, restate connessi anche tramite la nostra pagina Facebook per non perdere appuntamenti e recensioni.

Il limone negli occhi

di Sonia Reali 

“Spesso il mostro ha le chiavi di casa e le vittime possono essere i nostri vicini, i nostri colleghi di lavoro o semplicemente i nostri amici. Spronare loro a denunciare e a rivolgersi ai centri antiviolenza dove vengono dati gli strumenti necessari  a reagire è il primo passo per tornare a vivere una vita più serena, per questo devolvere parte del ricavato a questi centri può fare la differenza se siamo in molti”, queste sono le parole di Sonia che riassumono il motivo che l’ha spinta a dedicarsi al progetto #cisonocose, per supportare in concreto la lotta alle prevaricazioni sui più deboli e alla sensibilizzazione di una violenza subdola che troppe volte rimane nascosta dentro le mura domestiche

Sonia Reali è nata a Pisa nel 1969. È cresciuta in varie città: Pisa, Bologna, Modena e vive in provincia di Lucca con i suoi due figli. Un giorno decide di scrivere la propria esperienza familiare fatta di abusi e violenze in pagine che diventeranno questo libro.

Dal panico all'estasi

una nuova forma di cura
Biodanza Terapia di  Cristina Canino

Biodanza terapia è un nuovo paradigma culturale dove le scienze e la spiritualità si abbracciano per dare vita ad una nuova forma di cura. È una terapia laddove per terapia significa avere cura, prendere in carico qualcuno. Biodanza Terapia cerca di raggiungere l’essenza dell’uomo, seppellita da croste caratteriali per permetterle di dare forma ad una vita istintivamente, affettivamente e razionalmente coerente con essa.

Cristina Canino. Classe 1981. Nasce e vive a Napoli. Psicologa iscritta all’ordine.
Vissuta nella musica, da sempre appassionata dell’animo umano. Studiosa del movimento, delle potenzialità creative e trascendenti dell’individuo e delle dinamiche di gruppo. È formatrice e ideatrice del metodo Biodanza Terapia.
Scrive poesie. Ama il mare. 
Questo è il suo primo saggio.

Visioni periferiche

la narrazione dell’hinterland in Italia e nel mondo
di Alessandra Montesanto 

La città e il Cinema sono emblemi della modernità e proprio attraverso l’analisi di opere filmiche vengono approfonditi temi riguardanti la condizione umana nelle società attuali periferiche. Quale può essere il ruolo delle periferie nel mondo globalizzato? Un ruolo divenuto sempre più incisivo per lo sviluppo socio-culturale che, in tutte le aree del mondo, presenta ancora molte problematicità, ma anche molte sfide. 

Quello cinematografico è un linguaggio che ben si presta a raccontare storie grazie al suo codice comunicativo con il quale si riescono a descrivere sia i paesaggi urbani e le loro trasformazioni sia gli stati d’animo delle persone che in essi vivono, si muovono e agiscono, creando un meccanismo di proiezione e di identificazione con gli spettatori e con i lettori. 

Alessandra Montesanto  Laureata in Lettere e Filosofia, insegna Cinema e Linguaggio dei Mass-Media; responsabile dell’Associazione Per i Diritti umani con cui organizza e conduce attività nelle scuole, convegni e conferenze di approfondimento, rassegne, mostre. 
Svolge da vent’anni l’attività di formatrice. È stata Cultore di Materia presso l’Università di Urbino. 
Ha pubblicato: il saggio “Visioni urbane. Viaggi tra Cinema e Architettura” (adottato come studio per un corso monografico presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano) e ha curato due testi: “Immigrazione e Mass-media” e “Mosaikon. Voci e immagini per i diritti umani”, con Arcipelago edizioni. È caporedattore del giornale online www.peridirittiumani.com. Scrive regolarmente per la rivista cinematografica “Il ragazzo selvaggio”. Collabora con Pressenza.

Teoria e pratica del Metodo Strutturale Dinamico

o l’essenza della discriminazione e altre riflessioni
di Jorge Pompei 

Per cambiare il mondo è necessario comprenderlo, studiandolo. Il Metodo Strutturale Dinamico (MSD) è il sistema di studio elaborato da Silo, fondatore del Movimento Umanista, per strutturare il suo progetto di Umanizzare la Terra. Il Metodo è anche la forma di studiare dei membri del Centro Mondiale di Studi Umanisti e che sta prendendo piede nella comunità scientifica come utile strumento di lavoro.
Un modo strutturato e preciso di procedere, basato sull’esperienza, sulla descrizione, su leggi di comportamento dei fenomeni.

Jorge Pompei, argentino, è medico e professore universitario presso l’Università di Buenos Aires.
Umanista fin dagli anni ‘70 fonda nel 2003 il Centro di Studi Umanisti di Buenos Aires. Dal 2006, quando ne sintetizza in questo libro le basi, svolge una intensa attività internazionale di divulgazione del Metodo Strutturale Dinamico. 

Le nostre ultime uscite:

Extinction rebellion

Fiorella Carollo

Il martire mancato

Walimohammed Atai

Mosaico indigeno

Loretta Emiri

Gli eletti

Silvia Nocera

https://www.bookrepublic.it/books/publishers/multimage/

a questo link potete trovare tutti questi ebooks e molti altri

Copyright © 2020 Multimage, All rights reserved.