Copy
Gent.li Aderenti,
 
Nella tarda serata di ieri, il Ministero delle Finanze ha diramato il comunicato stampa allegato (clicca qui) con il quale ha preannunciato il differimento del termine di pagamento degli adempimenti fiscali previsto per il 16 marzo 2020. Dal tenore letterale e generico del comunicato stampa, pare che il differimento dei termini possa interessare tutti i versamenti aventi scadenza 16 marzo, ovvero  sia quelli relativi a imposte, tasse, saldo annuale IVA, liquidazione mensile, ritenute fiscali e che quelli relativi a contributi previdenziali.
Pertanto, tenuto conto del principio del legittimo affidamento tra contribuente e pubblica amministrazione, il testo del comunicato stampa (ironicamente definito dagli addetti ai lavori “comunicato legge”) trasmette l’idea di una proroga generalizzata della scadenza del 16 marzo sia dal punto di vista soggettivo (tutti i soggetti persone fisiche, enti, associazioni e persone giuridiche) che dal punto di vista oggettivo (versamenti fiscali di ogni genere, contributivi e assistenziali), in attesa dell’emanazione del decreto legge che ridisegnerà i nuovi termini della scadenza e delineerà le specifiche ed ulteriori misure di sostegno alle imprese, lavoratori autonomi e famiglie.

Bisognerà aspettare comunque l’emanazione del Decreto Legge, che dovrebbe essere formalizzato tra oggi e domani, per avere la certezza della tipologia dei versamenti interessati dal differimento, e in particolar modo se siano compresi effettivamente anche i contributi previdenziali.

Di particolare importanza sarà capire se il provvedimento sarà generalizzato oppure prevederà limitazioni legate al volume d’affari o alle zone geografiche.

Vi invitiamo quindi a rimanere vigili in attesa delle prossime pubblicazioni ministeriali delle quali cercheremo di fornirvi gli aggiornamenti il più tempestivamente possibile.
 
Cordiali saluti
 
Roberto Atti
RESPONSABILE AMMINISTRAZIONE E FINANZA

Copyright © 2020 Made Italia S.p.A., All rights reserved.
Email Marketing Powered by Mailchimp